FINALE DI CAMPIONATO ITALIANO SLALOM 2018

Serrastretta, Mercoledì 10 Ottobre 2018 - 20:53 di Angelo Aiello

Domenica 14 ottobre le tre manches che consegneranno alle cronache il nome del nuovo campione.

Ultime frenetiche ore prima della definizione di tutti i dettagli dello slalom calabrese che, come da tradizione, chiude il sipario del Campionato Italiano Slalom.  

Siamo ormai giunti alla vigilia della partenza del 17° Slalom del Monte Condro’ a Serrastretta- dal via, l'associazione Culturale e Sportiva Dalidà di Serrastretta, organizzatore dell’evento,sta curando gli ultimi adempimenti pratici, burocratici e ormai conta gli iscritti, circa cento i concorrenti che domenica 14 ottobre si sfideranno nello Slalom Monte Condrò. Numerosi, come sempre, i piloti attesi sulla linea di partenza dei 2520 metri a cronometro della competizione calabrese che, ancora una volta, farà calare il sipario sul Campionato Italiano Slalom. A cimentarsi sull'impegnativo percorso di gara immerso tra la fitta vegetazione  ci sarà sicuramente il trapanese Giuseppe Castiglione, attuale leader della classifica tricolore con 89 punti frutto di tre vittorie conquistate nel corso della stagione al volante della sua Radical SR4 Suzuki (Slalom di Torregrotta, Croce di Cava e Città di Campobasso) e di due secondi posti nei recenti slalom corsi al nord Italia, Slalom Garessio San Bernardo e Città di Bolca. Con 76 punti lo insegue da vicino il giovanissimo Emanuele Schillace, numero uno tra gli Under 23, anche lui su Radical SR4 Suzuki. Il pilota messinese si presenta a Serrastretta con una vittoria assoluta conquistata allo Slalom Agro Ericino, due secondi posti (Slalom di Torregrotta e Coppa dei Trulli) e un passo di gara molto costante che, in virtù del il coefficiente di valutazione 1,5 applicato ai risultati delle ultime due competizioni, lascia ancora tanto aperta quanto avvincente la corsa al titolo di campione che Saverio Miglionico, con il numero uno sulle fiancate della sua Radical tornata a splendere sui palcoscenici che contano, consegnerà al suo successore. Oltre alla sfida tutta siciliana, infatti, con 22,5 punti ancora in palio, occhi aperti anche sugli eterni rivali Salvatore Venanzio e Fabio Emanuele che la matematica non esclude dai giochi. Il primo partirà su una Radical con 73 punti in classifica; il secondo, vincitore della passata edizione dello Slalom Monte Condrò, lo inseguirà con la sua Osella PA 9/90 Alfa Romeo a mezzo punto di distanza. Domenica 14 ottobre, il programma dello Slalom Monte Condrò prevede la ricognizione ufficiale del percorso di gara a partire dalle ore 10 cui seguirà, alle ore 11, il via della prima delle tre manches. Tre passaggi per il gradino più alto del podio, tre passaggi per stabilire chi sarà il Campione Italiano Slalom 2018 e una giornata di festa dei motori sulle strade della Calabria. Il percorso rimane immutato: partenza dal ponte sul fiume Amato ed arrivo in Serrastretta paese. La competizione e’ anche valida come prova del  Campionato Calabrese Slalom giunto alla sesta edizione. Quattro i piloti serrastrettesi iscritti alla competizione che si disputa sulla strada di casa: Luigi e Fernando Roperto, Angelo Mancuso e Alessio  Maruca, tutti posti nell’intento di consolidare la loro buona posizione di classifica. Alla direzione di  gara il partenopeo  Rosario Moselli ormai di casa in Calabria. Presente l’Osservatore designato dottor Alessandro Gambino e il presidente della Commissione Slalom dottor Sergio Bosio.

Galleria fotografica

4 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code